L'uomo moderno crede di perdere "il tempo" quando non fa le cose in fretta; eppure non sa che cosa fare del tempo che guadagna, tranne che ammazzarlo.
Erich Fromm

Biography

Vittorio Iavazzo was born in 1991 in Naples. In 2010, pushed by a strong passion for art he applied to the Academy of Fine Arts in Naples where he graduated in 2014 in illustration. He then went on to be part of a project entitled “Outcast” in 2016, his specialisation in graphic art. During his degree apart from deepening his graphic techniques he collaborated with various creative studios and workshops in Naples. He created many sculptures for religious and advertising purposes, where he could understand and experiment with different antique and modern sculptural techniques; such as traditional papier-mâché and the more modern technique of using polyurethane resin. At the moment, he is working as a freelance illustrator for editors, agencies and companies both Italian and foreign. Alongside this he continues his artistic research focussed on ecology and recycling materials. In January 2017, thanks to the project “Young Artists” supported by the Fondazione Mario Moderni, holds his first “Outcast” solo exhibiton in Rome.

Biografia

Vittorio Iavazzo nasce nel 1991 a Napoli. Nel 2010, spinto dalla forte passione per il disegno, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Napoli dove consegue nel 2014 la laurea triennale in illustrazione e poi nel 2016, con il progetto “Outcast”, la specialistica in grafica d’arte. Durante gli anni di studio oltre ad approfondire le tecniche grafiche, collabora attivamente con varie officine e laboratori creativi nel napoletano occupandosi soprattutto di scultura per istallazioni scenografiche, pubblicitarie e religiose, dandogli modo di conoscere e sperimentare tecniche antiche e moderne: dalla tradizionale cartapesta a le più moderne resine poliuretaniche. Attualmente, lavora come illustratore freelance presso editori, agenzie, aziende del settore; e al tempo stesso continua a portare avanti la sua ricerca artistica improntata soprattutto all’ecologia e al riciclo dei materiali. A Gennaio 2017, grazie al progetto “Giovani artisti” sostenuto dalla Fondazione Mario Moderni, tiene la sua prima mostra personale “Outcast” a Roma.